Non piangere non ridere non giocare / Vanna Cercena
0 1
Libri Moderni

CERCENÀ, Vanna

Non piangere non ridere non giocare / Vanna Cercena

Abstract: Svizzera, 1970. Teresa si nasconde in una soffitta piccola e vuota: non dovrebbe essere lì, sua mamma - lavoratrice stagionale e straniera - non potrebbe portarsela dietro. Ma stare lontane è difficile e Teresa la segue, pronta a passare tantissimo tempo chiusa fra quattro mura. Quello che ancora non sa è che sta per affrontare una grande avventura, e non da sola: perché quando le porte sono chiuse, a volte, se si è fortunati, si aprono le finestre... Età di lettura: da 10 anni.


Titolo e contributi: Non piangere non ridere non giocare / Vanna Cercena

Pubblicazione: Roma : Lapis, 2014

Descrizione fisica: 138 p. : ill. ; 20 cm

ISBN: 9788878743243

Data:2014

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Nomi:

Classi: 853 NARRATIVA ITALIANA (14)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2014
  • Target: elementari, età 6-10 — ragazzi, età 11-15

Sono presenti 5 copie, di cui 0 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
Desio NR CER NON D-106407 Su scaffale Disponibile
Biassono R CER NON BIA-33420 Su scaffale Disponibile
Seregno NR CERC 1030-136936 Su scaffale Disponibile
Vedano al Lambro J CER NON VED-17901 Su scaffale Disponibile
Meda NARRATIVA +11 NR CERC 1020-72164 Su scaffale Disponibile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Recensione della redazione BBRagazzi
Una storia che parla di immigrazione ma non come le solite storie che siamo abituati ad ascoltare. Questa è la storia di una mamma italiana che, costretta ad andare in Svizzera a lavorare, è costretta a portare con sé anche la figlia Teresa. La legge Svizzera, per evitare che i lavoratori stranieri risiedano nel proprio paese, non è permesso loro di portare con sé nessun familiare. Teresa vive clandestinamente all’ interno della mansarda e costretta a rispettare tre regole fondamentali: non piangere, non ridere, non giocare. Ma la cosa sorprendente è che sui tetti di quella casa può nascere un’amicizia e un’avventura

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.