Community » Forum » Recensioni

Mio papà sa volare / David Almond ; illustrazioni di Polly Dunbar ; traduzione di Alessandro Peroni
0 2
Almond, David

Mio papà sa volare / David Almond ; illustrazioni di Polly Dunbar ; traduzione di Alessandro Peroni

Milano : Salani, 2017

Abstract: Strane cose succedono in città. Il papà si è messo a costruire un paio d'ali, a mangiare mosche e persino a farsi un nido. La zia Doreen non fa altro che infuriarsi e impastare gnocchi. Il signor Poop sfila per le strade urlando sempre più forte e persino il preside Mentina ha bizzarri progetti per la testa. E tutto questo sotto gli occhi di Lizzie, che si prende cura del papà da quando non c'è più la mamma e che sta per scoprire quanto è bello provare a volare... Che cosa c'è dietro? La grande gara degli uccelli umani ovviamente! Età di lettura: da 10 anni.

1352 Visite, 2 Messaggi

Recensione della redazione BBRagazzi
DRIIINNN... la sveglia suona e la piccola Lizzie balza dal letto, si lava, si veste per andare a scuola, prepara la colazione per due e poi chiama con insistenza papà; lui si presenta a fatica con indosso una vestaglia sporca, i capelli arruffati e la barba sfatta; è così da un po', perso e depresso, da quando la mamma è venuta a mancare.
Così in famiglia i ruoli sembrano essersi scambiati: è la bambina l'adulta di casa, quella che si prende cura di un papà un po' fragile che per resistere al dolore si è rifugiato in un sogno folle: riuscire a volare; per raggiungere il suo scopo si sta perfezionando un paio d'ali -magnifiche a suo parere- fatte di spago, vecchie camicie, fil di ferro, cartone e piume, piume, piume...e si è messo a dieta per essere leggero come un uccello, una dieta a base di insetti e vermi!
Preoccupata dello stato di salute mentale di papà, zia Doreen vorrebbe allontanare da casa la povera bambina e chiede aiuto al preside della scuola, il signor Mentina, confidando nella sua autorevolezza.
Intanto tra le vie del paese si aggira un certo signor Poop, un ometto grasso che al megafono annuncia di voler organizzare la Grande Gara degli Uccelli Umani: chi supererà il fiume aiutandosi con il propulsore più geniale, vincerà un bel gruzzoletto di soldi; il papà di Lizzie non sta più nella pelle e vuole riscattarsi agli occhi della sua bambina, vincendo davanti a tutti gli altri concorrenti.
Cosa succederà? scoprilo in questa storia divertente e giocosa, nella quale a vincere saranno coraggio, entusiasmo, complicità, sogno e un tocco di follia!

Utente 907
6 posts

I personaggi non mi convincono del tutto. La bimba è troppo forte, perfetta, non una sbavatura. Il padre elogia gli uccelli perché si prendono cura dei piccoli come nessun altro - e in realtà è la figlia a prendersi cura di lui.
Ma è sicuramente una storia di amore e di speranza, un inno alla spontaneità e alla condivisione.

  • «
  • 1
  • »

1241 Messaggi in 1202 Discussioni di 172 utenti

Attualmente online: Ci sono 2 utenti online