Community » Forum » Recensioni

Tuo, Simon
0 1

Tuo, Simon

[S.l.] : Twentieth Century Fox Home Entertainment, 2018

Abstract: Il diciassettenne Simon Spier ha una vita normale, una famiglia che adora e degli amici straordinari ma custodisce un segreto: nessuno sa che è gay. Simon non ha nemmeno il coraggio di dirlo alla famiglia finché non inizia un appassionante scambio di mail con un compagno di scuola che rimane anonimo. Quando il suo segreto rischia di essere rivelato, la vita di Simon diventa un'avventura in cui il sorriso si alterna con la preoccupazione.

40 Visite, 1 Messaggi

Premesso che è un bel film, godibile, avvincente, commovente, con tutti gli ingredienti giusti per rappresentare un punto di riferimento per gli adolescenti omosessuali di questo primo mondo, ecco, non posso non notare che soprattutto nel secondo tempo, quando tutti i nodi vengono al pettine, s'ingolfa un po' nel melodrammatico, tanto che mi ricorda certi film di 20/30 anni fa, quelli che finivano spesso in tragedia, col classico suicidio. Qui si passa tutto il secondo tempo a contemplare il bel Nick Robinson a piangere: grande prova attoriale, povero Nick, gli vengono di certe occhiaie! Poi, a catena, iniziano a piangere rispettivamente la sorella perché esclusa dalle confidenze del fratello; la madre, onnicomprensiva ma con grandi sensi di colpa perché ahimè psicologa; e il padre, ovviamente il più turbato perché reo di machismo residuo da maschio alpha. Tutto sommato però il nostro eroe se la cava, è proprio un ragazzo fortunato, è sommamente improbabile infatti che dietro un profilo internet senza foto si nasconda un bonazzo, statisticamente i brutti grassi bavosi sfigati sono mooolti di più!

  • «
  • 1
  • »

1236 Messaggi in 1198 Discussioni di 171 utenti

Attualmente online: Ci sono 38 utenti online