Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2012

Trovati 536 documenti.

Mostra parametri
Partire
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Ben Jelloun, Tahar

Partire

Bompiani, 29/08/2012

Abstract: Azel ha poco più di vent'anni e il futuro davanti: una laurea, molti sogni, la voglia di vivere e l'ambizione che si hanno a quell'età. La vita a Tangeri, tuttavia, non permette molto; povertà e corruzione fanno intravedere la felicità solo dall'altra parte dell'oceano, in Spagna. Partire è l'unica salvezza possibile. Ma anche partire è difficile, rischioso e richiede compromessi. Per AzeI partire ha il prezzo del tradimento, degli altri e di se stesso. Ha il costo di un amore in cui non crede, di una relazione omosessuale cui cede per necessità. Sembra non esserci scampo per la dignità, in questo mondo di opportunismi, prostituzione, clandestinità, sessualità tradita. Per fortuna ci sono i sogni. Ben Jelloun compone un affresco straordinario, di denuncia e poesia: il ritratto di un mondo di immigrazione e clandestinità in cui la felicità sta sempre altrove.

La noia
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Moravia, Alberto

La noia

Bompiani, 01/07/2012

Abstract: Considerato come il cardine di un'ideale trilogia iniziata con Gli indifferenti e conclusa con La vita interiore, La noia (1960) ci offre un ritratto profondo e spietato di un individuo senza strutture, senza appoggi, alienato dalla vita sociale. È la storia del pittore borghese e sfaccendato Dino, assalito dalla noia verso tutto ciò che lo circonda, una storia di crisi, di fallimenti, di delusioni. Dal conflitto con la madre, di cui disprezza i valori borghesi, al mancato sollievo che spera di trovare nella pittura, fino alla relazione con la giovane modella Cecilia, che vuole avere, dominare, svalutare, per poterla afferrare, Dino viene descritto nei suoi tre aspetti di artista, di uomo, di amante, finendo per scontrarsi inevitabilmente con la realtà, una realtà che cerca di superare ed evitare e che allo stesso tempo in modo tautologico gli si nega, come una coperta troppo corta. Una volta abbandonata l'arte, il sesso ed il denaro rimangono gli unici strumenti per entrare in contatto con il mondo, finché il sospetto di un tradimento non fa sprofondare Dino in una spirale di lucida follia.

Carne e sangue
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Cunningham, Michael - Capriolo Ettore

Carne e sangue

Bompiani, 29/08/2012

Abstract: Di quanta carne, e di quanto sangue, è fatto il Sogno Americano? Di quanta fatica, sudore, lacrime, sogni infranti e sorrisi spezzati? Nella storia della famiglia Stassos, nei cento anni che i suoi componenti vivono sul suolo americano alla ricerca di una felicità ordinaria eppure impossibile, Michael Cunningham intreccia i fili di differenti identità, di mondi diversi destinati a entrare in collisione con gli altri e soprattutto con se stessi. Un universo di destini solo apparentemente liberi dì seguire il proprio corso, e invece votati, quasi per diritto di nascita, a muoversi, esplorare, provare gioie laceranti e salvifici dolori il cui tratto pare già segnato. L'autore di Le ore orchestra in questo romanzo una danza composita in cui ciascun personaggio sembra muoversi nella luce baluginante dell'inquietudine, per poi toccare e riconoscere, in quei fragili istanti che riscattano un'esistenza, l'eterea poesia della vita

Giordano Bruno
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

La Porta, Gabriele

Giordano Bruno

Bompiani, 29/11/2012

Abstract: "Troppe volte Bruno sembra vivere ineluttabilmente con la scardinante dedica dell'Oscuro 'ai vaganti di notte, ai maghi, ai posseduti da Dioniso, alle menadi, agli iniziati' (Eraclito 14, A 59, trad. Giorgio Colli). Un empito dionisiaco avviluppante il Dio in una danza a spirale che sfonda secoli inutilmente pesanti solo per gli umani. Perché la forza del Nolano è racchiusa in un perenne vaticinio donativo. Circolarità senza fine, Sphairos consustanziale con Afrodite iperuranica. Per questo è contemporaneo di Hermes, il donatore agli umani, e quindi con Spalle Larghe (Platone), Porfirio e Giamblico lo scrutatore degli Egizi e poi a Giuliano l'Apostata e 'all'altro' Giuliano il Kremmerz degli anni nostri. Ma i filamenti luminosi de 'gli eroici furori' hanno troppo scandagliato Anima sempre eterna per non parlare continuamente a quell'Amore che 'ratto s'apprende' ai 'Cor'. Così il Nolano adepto ai sacri misteri di Orfeo continua il suo canto donativo in nome di quella 'necessaria Follia' che rende qualsiasi suo lettore un processionario nelle file dei seguaci dei Maghi, in nome del divino ardore che nessun rogo potrà mai cancellare. Ecco perché tutti noi siamo fermi al 17 febbraio del 1600. Per ricordare come su ogni creatura e cosa domini 'la Folgore'. Ovvero l'abisso radioso che si apre dal Bacio degli Amanti." (Gabriele La Porta)

Un onorevole siciliano
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Camilleri, Andrea

Un onorevole siciliano

Bompiani, 28/09/2012

Abstract: Andrea Camilleri racconta l'esperienza parlamentare di Leonardo Sciascia, attraverso le interrogazioni parlamentari che lo scrittore di Racalmuto presentò, dalle file del Partito radicale, tra il dicembre 1979 e il gennaio 1983.Camilleri, che a Sciascia fu legato da amicizia, ne mette in luce la passione politica, la lucidità e l'approccio mai ideologico ma sempre ancorato a una analisi dei fatti acuta e spietata, comunque sempre insofferente al potere. Gli argomenti delle interrogazioni sono di estrema attualità, allora come oggi; i casi di cronaca sono tuttora ferite aperte: la mafia, l'uccisione del magistrato Ciaccio Montalto, il caso Pecorelli, il petrolio, l'uso delle armi da parte delle forze dell'ordine.Dalla voce di Andrea Camilleri e dagli interventi di Leonardo Sciascia emerge, insomma, un ritratto impietoso di un'Italia incapace di fare i conti con il proprio passato; e colpevolmente sorda alle parole di chi, con tutto il rigore della ragione, dimostrava di amarla

Senza rete
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Guglielmi, Angelo - Balassone, Stefano - Ghezzi Enrico

Senza rete

Bompiani, 28/09/2012

Abstract: Torna, dopo 15 anni – mentre la Rai è più che mai al centro di polemiche, sfiducie, costrizioni, denunce – il libro testimonianza di Angelo Guglielmi e Stefano Balassone, con una nuova introduzione di Angelo Guglielmi e una postfazione di Enrico Ghezzi.Torna, a ricordarci l'esperimento della Rai Tre degli anni 1987-1994. A ricordarcene la vitalità, le possibilità, l'energia, l'utopia. A farci riflettere su cosa, rispetto a quegli anni, è cambiato.

Liberabile
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Leone, Cinzia

Liberabile

Bompiani, 28/09/2012

Abstract: Un uomo maturo, separato dalla moglie, stanco della solita vita metropolitana, esistenzialmente inerte, perde il lavoro e viene scambiato da un'agenzia immobiliare per l'acquirente dell'attico del suo condominio. Ed ecco che scatta qualcosa in lui: un'idea. Abbacinato dal desiderio improvviso di non essere più se stesso, si finge interessato a comprare degli appartamenti, usanomi falsi e contatta agenzie iniziando così una bizzarra odissea, segnata tra l'altro da un curioso progetto: la creazione di un nuovo tipo di pasta, di un nuovo fusillo. Conosce Alba, una fascinosa agente immobiliare che pretende di cambiargli la vita e finisce per scoprire il suo gioco.Ma il fatto di essere stato "scoperto" rompe l'incanto della messinscena e della simulazione. Sembra che tutto sia perduto, ma due eventi insperati, due autentici tuffi al cuore, giungono inaspettati. E la vita continua.

Doppio nodo
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Oates, Joyce Carol

Doppio nodo

Bompiani, 28/09/2012

Abstract: In questo thriller psicologico, Joyce Carol Oates costruisce un intreccio serrato intorno alla figura di un serial killer e alle persone che vengono colpite, e trasformate, dai suoi crimini. Persone come Matt McBride. Matt aveva appena finito la scuola superiore quando il corpo mutilato della prima vittima, un'adolescente molto popolare, venne scoperto ai margini dei Pine Barrens, nel New Jersey. Anche se la conosceva appena, Matt aveva provato da allora un profondo senso di colpa per non essere riuscito a impedire quella atrocità.. Ora, un'altra giovane donna è scomparsa, e Matt conosce anche lei. E forse, anche più intimamente di quanto non sia disposto ad ammettere. A poco a poco, viene sopraffatto da un'ossessione che non riesce né a comprendere né a controllare. Il suo matrimonio, in apparenza felice, inizia a vacillare, mentre il suo strano comportamento gli attira i sospetti della polizia... Incatenato al mistero della donna scomparsa, Matt percorrerà il labirinto dei suoi ricordi sino a confrontarsi non solo con il terribile assassino, ma anche con la sua coscienza sepolta. L'autrice ha pubblicato questo romanzo utilizzando lo pseudonimo di Rosamond Smith.

In terra sconsacrata
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Zaccuri, Alessandro

In terra sconsacrata

Bompiani, 28/09/2012

Abstract: In modo sempre più inavvertito, ma non per questo meno profondo, l'immaginario contemporaneo continua a nutrirsi di temi e situazioni che per secoli sono stati al centro della tradizione cristiana.Un sapere simbolico e concettuale di straordinaria complessità, illustrato da opere grandiose come il mosaico medievale della cattedrale di Otranto e oggi spesso saccheggiato dai più svariati generi di narrazione popolare, dalla pornografia allo splatter. Eppure, anche sconsacrato, l'immaginario cristiano non cessa di irradiare qualcosa del proprio significato originario incarnato nella storia degli uomini.La tomba che Dracula diserta ogni notte e il sepolcro che Maria Maddalena scopre vuoto la mattina di Pasqua, Il Codice Da Vinci e la Commedia di Dante, Matrix e le dottrine dello gnosticismo, l'estasi spirituale di santa Teresa d'Avila e la "piccola morte" erotica ossessivamente celebrata nei recessi di Internet.Senza dimenticare Shakespeare, che nei suoi drammi dimostra di conoscere bene la differenza fra spettri assetati di vendetta e fantasmi che implorano il suffragio. Intrecciando fra loro la critica letteraria, la riflessione teologica e i prodotti più astuti o consapevoli della narrativa pop, questo libro si presenta come un atto di sfida a ogni pretesa riduzionista – se non addirittura denigratoria – dell'esperienza cristiana. Nella certezza, fra l'altro, che per avvicinarsi al mistero di Dio la poesia può rivelarsi molto più esatta della scienza.

Due arcobaleni nel cielo di Milano
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Pisapia, Giuliano - Rolando, Stefano - Rolando Stefano - De Bortoli Ferruccio

Due arcobaleni nel cielo di Milano

Bompiani, 05/07/2012

Abstract: Dall'1 giugno 2011 Giuliano Pisapia – avvocato penalista, per dieci anni parlamentare della sinistra, outsider non iscritto a partiti, vincitore delle "primarie" nel centro-sinistra – è il sindaco di Milano. Pochi a prevederlo, ha staccato di dieci punti il sindaco uscente Letizia Moratti sostenuta dal governo Berlusconi e da un budget elettorale dieci volte superiore. Nelle sue biografie ufficiali l'essenziale: due lauree, educatore al Beccaria, operaio in un'industria chimica, impiegato in banca. Poi a trent'anni – sulle orme del padre, professore e celebre penalista – inizia la carriera di avvocato. Processi importanti. Dice di aver conosciuto ingiustizie e deficit di diritti. Dice anche di avere volontariamente lasciato gli incarichi parlamentari e, concependo la politica come un servizio, di avere immaginato e attuato una "sfida impossibile": riportare il centro-sinistra a Palazzo Marino dopo quasi vent'anni. Centomila cittadini normali, famiglie, biciclette, palloncini arancioni, lo hanno applaudito in piazza del Duomo, dopo una straordinaria campagna elettorale di grande ascolto della città, culminata in un acquazzone violento sulla folla assiepata per il festeggiamento finale. Che, per incanto, ha lasciato il posto – nella notte improvvisamente serena – a due arcobaleni che sono rimasti il simbolo di questa storia. È entrato il primo giorno a Palazzo Marino e ha detto che avrebbe ricevuto i cittadini desiderosi di salutarlo. Se ne sono presentati venticinquemila, in una educata fila che partiva da piazza della Scala. Alla sera, dopo avere stretto la mani a tutti, ha detto ai commessi: "come siamo organizzati qui per spegnere la luce?". Dal giorno dopo l'agenda durissima di un sindaco alle prese con crisi economica e bilancio, con la sfida della buona amministrazione e con alte aspettative della città, con i problemi di revisione del piano regolatore e le difficoltà di attivare la preparazione dell'Expo. Dal giorno dopo il peso dell'attenzione dell'Italia (e non solo) sulle sorti di una città chiave della modernità e della cultura del cambiamento. Questo colloquio – registrato in pause rubate alla prima fase di adattamento – racconta, con distacco e profondità, le radici di un personaggio ormai popolare, l'evoluzione di pensiero di un italiano nato nel primo dopoguerra che non ha smentito la sua appartenenza politica ma ha saputo parlare a tutti, lo sguardo alle prospettive di una metropoli mai stata capitale, il carattere del fare politica in un'epoca in cui la politica pare disgustare la gente.

Il Signore degli anelli: La compagnia dell'anello-Le due torri-Il ritorno del re
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Tolkien, John R. R.

Il Signore degli anelli: La compagnia dell'anello-Le due torri-Il ritorno del re

Bompiani, 28/11/2012

Abstract: Quest'edizione include tutti e tre i libri della saga: La Compagnia dell'Anello, Le due Torri e Il ritorno del Re. VERSIONE EBOOK RIVEDUTA E CORRETTA. 30/01/2017: - ripristinati i paragrafi alla fine di "Molti incontri" (Libro secondo, Capitolo I); - ripristinato nel frontespizio il testo in lettere Feanoriane e Cirth; - ripristinata e migliorata la formattazione del testo; - resi interattivi i rimandi interni; - aumentata la risoluzione di alcune immagini e corretto l'orientamento; - modificata la struttura dell'indice interattivo; - rimossi diversi refusi. 23/10/17: - aggiornate copertina e pagina di presentazione. Un mondo sul ciglio dell'abisso, un pugno di eroi capaci di opporsi al male. Una pietra miliare della letteratura di tutti i tempi. Avventure in luoghi remoti e terribili, episodi di inesauribile allegria, segreti paurosi che si svelano a poco a poco, draghi crudeli e alberi che camminano, città d'argento e di diamante poco lontane da necropoli tenebrose in cui dimorano esseri che spaventano al solo nominarli, urti giganteschi di eserciti luminosi e oscuri. Tutto questo è Il Signore degli Anelli, leggenda e fiaba, tragedia e poema cavalleresco, romanzo d'eccezione al di fuori del tempo, semplice e sublime.

Tu contro di me
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Downham, Jenny - Vega Vincenzo

Tu contro di me

Bompiani, 27/09/2012

Abstract: Due normali famiglie inglesi, una povera, i McKenzie, l'altra ricca, i Parker. Michael McKenzie è un ragazzo mite e sensibile. Lavora in un pub, ha due fratelli, una madre depressa e alcolizzata e un problema da risolvere: sua sorella Karyn è stata violentata da Tom Parker, che è stato arrestato ma subito messo in libertà vigilata grazie ai soldi e alle conoscenze del padre. Tom vuole vendicarsi, come minimo riempire Tom di botte facendosi aiutare da Jacko, il suo amico del cuore. Ma a casa dei Parker si festeggia il rilascio di Tom: non c'è nulla da fare. Eppure no, qualcosa c'è: lo sguardo che Michael scambia con Ellis, la sorella minore di Tom. È amore a prima vista, anche se Ellis non sa nulla di Michael, e lui nulla le rivela di sé. Cerca piuttosto di carpire informazioni su Tom, mentre Ellis deve fronteggiare la cattiveria delle compagne di scuola e Karyn va in crisi. Ma alla fine Ellis scopre chi è veramente il suo innamorato. Non c'è più tempo, è lei ora a dover prendere una decisione: quella di dire finalmente la verità, tutta la verità su quella maledetta storia che ha rovinato la sua famiglia e quella di Michael. Dall'autrice di Voglio vivere prima di morire, un nuovo romanzo di suspense e sentimenti che racconta in presa diretta gli adolescenti di oggi, mostrando come l'amore che nasce sia una cosa più grande di ogni dramma, una cosa che riesce anche, talora, a salvare ciò che sembra perduto in partenza.

La setta dei libri blu
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Dahlquist, Gordon

La setta dei libri blu

Bompiani, 24/09/2012

Abstract: Perché Roger decide di troncare di punto in bianco il suo fidanzamento, e di sparire, lasciando scritto di non essere cercato in alcun modo? La domanda arrovella Miss Temple e la costringe a pedinare Roger fino a seguirlo, una sera, in una festa fuori città. La villa è inquietante, la festa insolita. Tuttavia c'è qualcosa che l'attrae, come il sorriso ammiccante della donna che all'ingresso le porge delle scarpe – "Tieni le scarpe" disse. "Prego?" "Sono pittoresche. Lascia il resto in uno degli armadietti": poco tempo per accorgersi che tutti gli invitati sono mascherati e semisvestiti. In un'atmosfera carica di erotismo e tensione, Miss Temple si ritrova coinvolta, fra le stanze dell'edificio, in un intrigo mozzafiato che cercherà di sventare. Con lei: Cardinal Chang – in realtà, un killer – e l'ufficiale Svenson, balia di un principe debosciato. Il pericolo è rappresentato da una geniale e losca setta padrona di un misterioso vetro blu in grado di assorbire tutto ciò che popola le menti degli esseri umani.

Il Piccolo Principe #3 - Il Pianeta degli Eoliani
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Colin, Fabrice - Vega, Vincenzo - Colin, Fabrice

Il Piccolo Principe #3 - Il Pianeta degli Eoliani

Bompiani, 26/09/2012

Abstract: Da quando i venti non soffiano più con l'intensità di una volta, gli Eoliani non riescono a riscaldare il loro pianeta.Se il Piccolo Principe e Volpe vogliono impedire che il ghiaccio ricopra la superficie di questo mondo, non hanno un secondo da perdere. Il freddo infatti si diffonde molto rapidamente.Ma, in questa corsa contro il tempo, il Gran Mago che governa la Città dei Venti sarà loro alleato o loro avversario?

Doppia coppia
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Irving, John

Doppia coppia

Bompiani, 05/01/2012

Abstract: Doppia coppia racconta di uno scambio di coppie con l'illusione di libertà che esso comporta. I quattro protagonisti – con uno scrittore americano e la giunonica moglie austriaca, un istruttore di lotta austriaco e la sua eterea moglie americana – decidono, tutti consenzienti e ligi alle regole del gioco, di provare il brivido della "quadriglia". Se all'inizio il pensiero del proprio partner a letto con un altro è per tutti eccitante e riaccende istinti sessuali ormai sopiti, ben presto le cose cambiano e i vincoli coniugali si fanno sempre più precari.In un alternarsi di toni che variano dalla commedia al dramma, dall'erotismo al grottesco, Irving ci ha consegnato un romanzo intessuto sul doppio binomio sesso e matrimonio, amore e gelosia; un libro strutturato con grande maestria, in cui tutti i personaggi con i loro dubbi e le loro ossessioni trasmettono un senso di profonda inquietudine impossibile da ignorare.

Hotel New Hampshire
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Irving, John

Hotel New Hampshire

Bompiani, 05/01/2012

Abstract: Questa è la storia di una famiglia un po' eccentrica e sgangherata. A raccontarla in prima persona è uno dei cinque figli, quello di mezzo, che dà l'avvio alla narrazione dal giorno in cui suo padre si comprò un orso e sposò sua madre. Poi venne il sidecar e infine i cinque figli. Così equipaggiata la famiglia Berry vaga per il mondo alla ricerca del luogo perfetto per l'Hotel New Hampshire, un luogo dove "ognuno di noi può essere se stesso". Mentre il lettore si addentra nelle mirabolanti e scanzonate avventure della famiglia Berry alla conquista della propria terra promessa, altri personaggi, meno centrali ma delineati con strepitosa abilità descrittiva si avvicendano a ricoprire i ruoli di questa storia: terroristi e domatori, sognatori e prostitute, stupratori e frustrati, animali impagliati e illusionisti. Personaggi bizzarri eppure tenerissimi e ricchi di quell'umanità che le convenzioni del vivere sociale a volte tendono a soffocare. A tratti sconclusionato e irreale, questo romanzo, oscillando dal melodramma alla commedia, ci appassiona e diverte dalla prima all'ultima pagina.

La vita segreta di J. Edgar Hoover
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Summers, Anthony - Dell'Orto Adriana - Riva Tilde - Rosati Nicoletta

La vita segreta di J. Edgar Hoover

Bompiani, 11/01/2012

Abstract: A capo dell'FBI per quasi cinquant'anni, dal 1924 al 1972, Hoover ha lavorato per ben otto presidenti. Oggi il mito del grande eroe americano sembra ormai del tutto sommerso dalla figura di una sorta di genio del male, corruttore e corrotto, ricattatore e dedito al vizio. Summers, in cinque anni di lavoro, ha intervistato centinaia di testimoni e scavato tra montagne di documenti per far emergere questo impressionante ritratto nel pubblico e nel privato. Le trame di Hoover, personaggio controverso spinto probabilmente anche da problemi di carattere psichico, hanno condizionato tutta la politica americana, occultando e manipolando negli anni scomode verità.

Il nome della rosa
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Eco, Umberto

Il nome della rosa

Bompiani, 11/01/2012

Abstract: Ultima settimana del novembre 1327. Il novizio Adso da Melk accompagna in un'abbazia dell'alta Italia frate Guglielmo da Baskerville, incaricato di una sottile e imprecisa missione diplomatica. Ex inquisitore, amico di Guglielmo di Occam e di Marsilio da Padova, frate Guglielmo si trova a dover dipanare una serie di misteriosi delitti (sette in sette giorni, perpetrati nel chiuso della cinta abbaziale) che insanguinano una biblioteca labirintica e inaccessibile. Per risolvere il caso, Guglielmo dovrà decifrare indizi di ogni genere, dal comportamento dei santi a quello degli eretici, dalle scritture negromantiche al linguaggio delle erbe, da manoscritti in lingue ignote alle mosse diplomatiche degli uomini di potere. La soluzione arriverà, forse troppo tardi, in termini di giorni, forse troppo presto, in termini di secoli. "Il libro più intelligente – ma anche il più divertente – di questi ultimi anni." Lars Gustafsson, Der Spiegel "Il libro è così ricco che permette tutti i livelli di lettura… Eco, ancora bravo!" Robert Maggiori, Libération "Brio e ironia. Eco è andato a scuola dai migliori modelli." Richard Ellmann, The New York Review of Books "Precisamente il genere di libro che, se fossi un milionario, comanderei su misura." Punch "Quando Baskerville e Adso entrarono nella stanza murata allo scoccare della mezzanotte e all'ultima parola del capitolo, ho sentito, anche se è fuori moda, un caratteristico sobbalzo al cuore." Nicholas Shrimpton, The Sunday Times "È riuscito a scrivere un libro che si legge tutto d'un fiato, accattivante, comico, inatteso…" Mario Fusco, Le Monde "È un tipo di libro che ci trasforma, che sostituisce la nostra realtà con la sua… ci presenta un mondo nuovo nella tradizione di Rabelais, Cervantes, Sterne, Melville, Dostoevskij, lo stesso Joyce e García Márquez." Kenneth Atchity, Los Angeles Times "Mi rallegro e tutto il mondo delle lettere si rallegrerà con me, che si possa diventare best seller contro i pronostici cibernetici, e che un'opera di letteratura genuina possa soppiantare il ciarpame… L'alta qualità e il successo non si escludono a vicenda." Anthony Burgess, The Observer

I quattro canti di Palermo
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Di Piazza, Giuseppe

I quattro canti di Palermo

Bompiani, 11/01/2012

Abstract: Primi anni Ottanta. Un giovane cronista di "nera" cerca di sopravvivere nella Palermo della mattanza mafiosa utilizzando le sole armi che ha a disposizione: l'amore e il sesso. Le sue giornate sono in equilibrio tra sangue pubblico – delitti, indagini, scoop – e sentimenti privati – conquiste rapinose, notti di musica, letture. Intorno a lui si dipanano quattro storie crudeli che lo condurranno ai confini di un mondo fatto di violenza, speranze frustrate, illusioni: un mafioso che non vuole diventare killer; una modella impreparata all'urto della vita; un padre immerso nell'odio; una figlia in cerca del proprio onore. Quattro storie che agli occhi del protagonista, "occhi di sonno" per via delle tanti notti perse, diventano "canti" di una città disperata e seducente, dove si combatte una battaglia antica di buona e mala carne. Nello sguardo del narratore c'è l'innocenza di una generazione cresciuta, suo malgrado, durante una guerra, ma che continua a vivere il sogno di una vita libera.

Tutta mio padre
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Matteucci, Rosa

Tutta mio padre

Bompiani, 11/01/2012

Abstract: "Qui non c'è più nessuno." È solo l'inizio di un picaresco e straziante viaggio al termine della notte, a ritroso in un tempo spento e bruciante, alla ricerca dell'impossibile riscatto di una figura paterna speculare e complementare a quella dell'io narrante, che mette in scena con coraggio assoluto il gran teatro di splendori e miserie in una decadenza familiare. È un'Odisseada vertigine nell'Italia in bianco e nero del secolo scorso, smitizzata da una prosa feroce e appassionata, colta e barocca eppur versata alle più impensate contaminazioni fino a farsistile inconfondibile. Qui Ulisse è un uomo che ha tentato così tante vite da non viverne davvero neppure una, la sua; eppure sa che un giorno la figlia lo renderà davvero un eroe, quale nellarealtà mai era stato, nelle pagine di un romanzo destinato arestare, dove il riso più sfrenato suona dal profondo degli abissidella commozione. "Il sacco con le spoglie di mio padrelo caricherò sulle spalle e lo porterò via. Piccola e ostinata comeuna formica che trasporti la carcassa di un cervo volante.Lo custodirò con cura, mi accaparrerò i suoi resti e la sua memoria."